Il profilo di legno

Il profilo di legno.
Come un monito.
Alla fine del sentiero.

Mentre si ricorda
Riflette
Soffre
Addolora
Conforta
Affrange
Dispera

Un profilo di legno
Sotto un cuscino di rose ed orchidee
Sotto il raggio di sole delle 11
Sotto la volta della cupola
Di fronte al figlio e la madre
Ed affianco il marito il figlio la figlia il fratello le sorelle il nipote e le nipoti

Senza poterli guardare
Per rispetto del loro dolore
Per rispetto del loro impegno

Quanto dolore
Quanta sofferenza

Tutto perché una donna giusta ha dato se stessa al prossimo senza peso ma con gioia

Da quel dono ora sgorga solo dolore
E prima fiele e rabbia e nervoso e disperazione ed impotenza

Potere di una donna che ha seminato ogni dove

Senza nulla pretendere

E oggi io sono testimone di quel profilo di legno.
Un monito.
Un insegnamento.
Una lezione.

Una persona si comincia a conoscerla per ciò che lascia
Per il solco che ha tracciato
Per le ferite che inconsapevole inferirà

Come sempre si arriva tardi
Si perde il treno
Si vorrebbe tornare indietro
In questa giostra
Di cui tutto è stato scritto
Ma di cui nulla si impara

E a questo giro dopo l’amico perduto e lo zio che segnava la fine dei giorni felici
Si coglie il profilo del campo bruciato
Della rovina di un lutto e di una malattia

E di quel profilo di legno
Che vorrei rimanesse impresso immane
Nel mio ricordo

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...