La mia unica e vera POESIA

Dedicata al mio paesello dell’ appennino reggiano,
e alle senzazioni che quel luogo mi ispira.
 
Cucchio dorme
sornione come sempre
tra le nuvole basse e fredde di questo
scampolo pre-invernale
immerso nel panorama solito dell’appennino
 
E con lui dorme la mente di chi lo pensa
come me adesso
ora che non c’e’ nulla da inventare
ora che non c’e’ nulla da fare
 
Dorme anche Pallina
si muove solo un trattore giu’ pe i campi,
su’ dal monte Barazzone
da dove Cucchio e’ una macchia verde.
 
Nuvole basse, freddo senza pioggia
Silenzio: solo quel lontano trattore,
lo scorrere del pennino sul foglio
 
Scorre anche il tempo
ma sembra fermo. Illusione.
 
 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Arte. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...